LND-Impianti "senza barriere". Sibilia:"..il calcio dell'aggregazione"

LND
LND
- 363751 letture

Lo scorso 6 settembre, si è riunito l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell'Interno, con all'ordine del giorno la presa d'atto delle nuove norme della UEFA per la sicurezza negli stadi, che raccomandano l'abbattimento delle barriere tra pubblico e campo.

Già dal 98/99 la LND ha mostrato il proprio favorevole apprezzamento per l'avvicinamento dei tifosi ai campi da gioco, ed in via sperimentale aveva favorito l'avvio del progetto per l'abbattimento in questione, sugli impianti di Vibo Valentia, Ladispoli, Montecchio Maggiore e Castelsardo. Successivamente se ne sono aggiunti altri dieci.

Il Presidente della LND Cosimo Sibilia ha così commentato le linee guida della UEFA:

"Il calcio dilettantistico vuole restituire a questo sport i suoi valori positivi, sia come evento esclusivamente sportivo, che come momento di aggregazione e socializzazione da condividere, se possibile, con l'intera famiglia. I Dilettanti rappresentano il calcio dell'aggregazione e questo è un altro segnale di cultura sportiva, un segnale contro la violenza".

Con Comunicato Ufficiale n°90 del 12 settembre 2017, la LND ha provveduto a ratificare le Determinazione n° 31/2017 dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, sulla realizzazione degli impianti sportivi "senza barriere".

Le Società Sportive interessate all'avvio del Progetto, di accordo con le amministrazioni comunali, dovranno presentare istanza alla LND che inoltrerà, all'Osservatorio Nazionale, per la valutazione del Progetto.

Il Progetto, dovrà prevedere la realizzazione dell'impianto "senza barriere" mediante l'istallazione di separatori di altezza non superiore a 1.10 m, tra lo spazio riservato agli spettatori e il campo da gioco, nonchè tra settori diversi. 

Sarà comunque, il Questore competente per territorio a valutare eventuali cause ostative e a dare parere favorevole, al progetto "Sperimentale".

Solo dopo tale parere l'Osservatorio potrà dare il via libera alla realizzazione degli interventi su indicati.

Per ulteriori dettagli si rimanda al C.U. n°90 del 12 settembre 2017 della LND.

Benito Palmieri