Torrese, Riccardi: "Ad Afragola brutto inizio poi la strigliata..."

Foto Torrese, Riccardi
Foto Torrese, Riccardi
- 22978 letture

AFRAGOLA (NA). Cascata di emozioni nell'anticipo di campionato per la ASD Torrese. Nella trasferta di sabato contro la Virtus Afragola, vittoria al cardiopalma per la squadra del presidente Magliacano, ora prima in classifica. Accade tutto in meno di 45' con una super rimonta ai danni dei padroni di casa. Prima frazione thriller per la Torrese, che capitola in apertura e chiusura di tempo e va al riposo sotto di due reti a zero. La squadra si ritrova negli spogliatoi e nella ripresa avviene la metamorfosi. Prima accorcia le distanze Riccardi, con ottimo stacco di testa su assist di Scala. A pareggiare i conti è Rivitti, su calcio di rigore. La rimonta è completa a pochi giri di lancette dal triplice fischio, quando è ancora Riccardi ad improvvisarsi bomber e gonfiare la rete con un ottimo diagonale su errato rinvio della difesa afragolese.

IL POST PARTITA IN CASA CORALLINA - "Abbiamo iniziato male la partita – commenta a fine gara lo stesso Giuseppe Riccardi - ed a fine primo tempo eravamo sotto di due goal. Nello spogliatoio il mister ci ha spronati e siamo scesi in campo determinati a ribaltare la gara. Siamo un gruppo fantastico e lo dimostriamo partita per partita".

"La partita si è messa subito in salita – le parole di Carlo Prete - loro all'inizio hanno fatto valere la loro fisicità, mentre noi non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco. Ci è servito il cambio di mentalità e la voglia di giocare da squadra".

"Non è un campo facile – il parere di Vittorio Russo, subentrato a gara in corso – nè tantomeno la Virtus un avversario semplice da affrontare. Ci è servito lo spirito giusto e la voglia di vincere per ribaltare la gara. Questo ha fatto la differenza nella ripresa".

"Abbiamo iniziato a tono basso – dice Marco Napolitano, al ritorno tra i pali della Torrese – e forse non abbiamo avuto il solito approccio di sempre. Loro hanno cercato spesso di fare ostruzionismo, poi qualche disattenzione nostra ci ha portato al riposo sotto di due gol. Nel secondo tempo siamo usciti fuori alla grande, consapevoli di non voler perdere punti nel nostro cammino. Lo abbiamo fatto con grande determinazione, perché ci divertiamo, è vero, ma abbiamo anche voglia di dimostrare e di arrivare lontano".

a cura di Salvatore Formisano

La Redazione