Real Forio, lo scontro salvezza del Calise va alla Mariglianese

Foto Tedesco L., Real Forio
Foto Tedesco L., Real Forio
- 30938 letture

FORIO D'ISCHIA (NA). Perde in casa il Real Forio di Franco Impagliazzo contro la Mariglianese, una delle dirette concorrenti per la salvezza. L’allenatore biancoverde deve rinunciare a Nicola Calise e Rubino, entrambi infortunati, mettendo in campo Fiorentino come esterno basso a destra e Castagna unica punta, con Savio pronto a dargli manforte. Inizia bene il Real Forio, ma la prima palla gol è per la Mariglianese, che sciupa dopo 11 minuti un contropiede improvviso.

Appena un giro di lancette ed ecco anche i locali con Castagna, che ci prova da fuori area senza beccare la porta. Al 14’ l’occasione più ghiotta del Real Forio che parte dalla destra con Castagna che cede di tacco a Trofa che vede l’inserimento di Savio in area mettendolo davanti al portiere, ma il tiro dell’avanti foriano finisce fuori. È sempre il Forio che prova a tenere il controllo del pallone, ma al 22’ presta ancora il fianco al contropiede avversario, con Sparano che spreca tutto. Al 27’ però è ancora Sparano ad avere il pallone del vantaggio, riuscendo stavolta a battere Mennella. Il Real è sotto e prova a reagire con un’azione in velocità che vede Savio passare a Castagna per il tiro di Trofa, che viene però respinto; prova ad approfittarne Sannino, ma il tiro è troppo debole per impensierire Cangiano.

Alla mezz’ora Impagliazzo prova a cambiare qualcosa, spostando Savio al centro dell’attacco con Castagna ad agire sulla sinistra, ma le cose non cambiano granché. Al 39’ ci prova anche Aiello, con la sfera che finisce poi a Savio che non riesce a pungere. È l’ultimo sussulto di un primo tempo piuttosto nervoso, come dimostrano anche le intemperanze di Di Dato che viene espulso al rientro negli spogliatoi dopo un duro confronto verbale con il direttore di gara. Nella ripresa Impagliazzo corre ai ripari mettendo dentro Cantelli per Fiorentino e disegnando una difesa a tre con Giovanni Calise al centro, Conte a destra e Francesco Iacono a sinistra.

Purtroppo in campo le cose non cambiano, anzi peggiorano quando Iacono atterra Sparano in area e l’arbitro concede calcio di rigore. Dal dischetto non sbaglia Di Biase e la Mariglianese si porta sul 2-0. I biancoverdi non sembrano essere la squadra vista nell’ultimo periodo, mostrando una circolazione di palla meno fluida che porta gli ospiti più volte vicini al terzo gol. Al 18’ Mennella para un calcio di punizione di Cardore, mentre al 20’ è davvero superlativo a tu per tu con Di Biase, parando in tuffo. Al 24’ Pellini disturba Savio quel tanto che basta a non permettergli di controllare la situazione su un cross da punizione di Sannino. Al 25’ altra occasione per Di Biase, con Mennella che però è attento e para. L’ultima occasione vera e propria della partita è al 32’ con un calcio di punizione dai 16 metri per il Real Forio. A portarsi sul punto di battuta è Nicola Conte, che prende la rincorsa e calcia, ma il suo tiro a giro finisce fuori, anche se di un soffio.

Real Forio - US Mariglianese    0-2

Real Forio: Mennella, Di Dato, Iacono F., Calise G., Fiorentino (1’st Cantelli), Sannino (30’st Mazzella), Aiello (40’st Onorato), Trofa, Conte, Savio (36’st Chiaiese), Castagna. In panchina: Naldi, Boria, Iacono C. Allenatore: Franco Impagliazzo.

US Mariglianese: Cangiano, Pellini, Forino, Cardore, Caccia, Terracciano, Sparano, Amoroso, Di Biase, Tedeschi (38’st Russo), Marulli (8’st Raiola). In panchina De Falco, Piccolo, Pezzella, De Stefano, De Sapio. Allenatore: Antonio Peluso.

Arbitro: Rosa Fiume Giallo Imperatore della sezione di Ercolano.

Assistenti: Pregevole di Torre Annunziata e Leonetti di Frattamaggiore.

Reti: 27’pt Sparano, 13’st rig. Di Biase (M).

Note: ammoniti Di Dato, Conte, Trofa, Calise G. (F), Tedeschi, Amoroso, Raiola (M); espulso Di Dato durante l’intervallo per proteste; angoli 5-8; recupero 2’pt, 5’st; spettatori 180 circa.

a cura di Claudio Iacono

La Redazione