Real San Gennarello, Avino: "Basta passi falsi. Salvezza e poi..."

Foto Real San Gennarello, Avino
Foto Real San Gennarello, Avino
- 29261 letture

OTTAVIANO (NA). Consueto appuntamento settimanale con la rubrica del Real San Gennarello, “Man of the Match”. Protagonista quest’oggi è l’esperto difensore centrale Giovanni Avino, distintosi domenica ad Agerola per l’ottima prestazione in campo.

Prima battuta d’arresto dopo otto giornate di campionato: cosa non è andato nella gara di domenica?

“Dopo otto risultati utili consecutivi, ci può stare una sconfitta. Come parziale scusante, il fatto di aver dovuto giocare su un campo ai limiti della praticabilità, che non ci ha permesso di impostare il nostro gioco. Di fronte avevamo una grande squadra, che dirà la sua per i vertici della classifica”.

Può questa sconfitta influire su quello che poi sarà il prosieguo della stagione?

“Non può una sconfitta ridimensionare quanto di buono questa squadra ha fatto in questo primo scorcio di stagione. Questo passo falso potrà aiutarci a restare con i piedi per terra. D’ora in avanti l’approccio alla gara dovrà essere massimale, non possiamo permetterci più passi falsi”.

L’aver perso contro una diretta concorrente, ridimensiona quelli che erano diventati i vostri obiettivi?

“L’obiettivo di inizio stagione era la salvezza. Lo è tuttora, una volta raggiunto potremo iniziare a pensare ai play-off. Inutile fare pronostici azzardati, la cosa importante è dover ragionare di partita in partita”.

L’acquisto di Montaperto vi garantisce il definitivo salto di qualità?

“L’acquisto di un attaccante era necessario, causa le sopraggiunte defezioni di Ciniglio e Beato. Il fatto che la scelta sia ricaduta su Monteforte non può che farci piacere, avremo a nostra disposizione un calciatore dalla qualità tecniche importanti, che ha dimostrato nel corso della sua carriera sportiva di poter fare la differenza. Quando tutti gli attaccanti torneranno a disposizione, mister Di Martino avrà l’onere e la possibilità di poter scegliere nella consapevolezza di avere a sua disposizione un reparto offensivo importante, capace di incutere timore reverenziale alle difese avversarie”.

Cosa pensi di poter promettere ai tifosi del Real?

“Sotto la veste da calciatore, si cela quella di un grande tifoso. Prometto ai miei sostenitori impegno, grinta e spirito di sacrificio. Noi e loro siamo una cosa sola, un connubio indissolubile. Ciò che ci accomuna, la passione e l’amore viscerale per i colori biancorossi del Real. Forza San Gennarello!”.

a cura di Domenico Riemma

La Redazione