Costa d'Amalfi battuto dal Nola. Tafferugli tra i tifosi

Eccellenza
Eccellenza

Il 2018 comincia con un amaro esordio per il Costa d’Amalfi, in una gara in cui forse ci si attendeva qualcosa di diverso, per dare un ulteriore colpo alla classifica.

 La gara si mette subito in salita, e dopo neanche 50 secondi il Nola è in vantaggio: calcio d’angolo dalla destra e Scielzo, lasciato colpevolmente solo, insacca con facilità. I costieri peró non si abbattono e reagiscono prima con Mascolo, conclusione dai 25 metri e palla alta, poi con Marino e Ferrara, ma la palla in entrambi i casi termina sul fondo.

Al 32º i costieri praticamente regalano il raddoppio al Nola: da una rimessa laterale a favore dei costieri, Zaccaro riesce a rubare palla e a presentarsi davanti a Faggiano, realizzando così lo 0-2Tre minuti piu tardi la squadra di mister Contaldo avrebbe l’opportunità di accorciare le distanze, ma Mascolo non riesce a superare Avino in uscita, e sulla ribattuta Marino non riesce a centrare la porta con il pallonetto.

Nella ripresa i biancazzurri cercano in tutti i modi di scardinare la retroguardia avversaria ma trovano un muro davanti ad Avino, con quest’ultimo che salva i suoi in un paio di occasioni, l’ultima concreta palla capita a Mascolo, ma il pallonetto, con il portiere in uscita, termina a lato.

Il Nola con in pratica due conclusioni porta a casa i tre punti, mentre per i costieri ancora problemi di concretezza li davanti. Adesso ci sarà da preparare la difficilissima trasferta di Cervinara, contro l’Audax, quindi testa alla prossima gara.

N.d.r. Ieri si sono verificati anche degli incidenti provocati dai tifosi ospiti: la società di casa ha diramato un secondo comunicato sui fatti accaduti

In merito agli accadimenti di ieri pomeriggio, al termine della gara contro il Nola, ci preme ringraziare, in primis, il corpo dei carabinieri che, nonostante i facinorosi, ha evitato il peggio, in collaborazione con la Polizia Municipale di Maiori, e ringraziare anche la Società Calcio Nola 1925, per la correttezza e la disponibilità dimostrata.Ci scusiamo con i nostri tifosi, ma purtroppo tutto ciò non è dipeso da noi, ma da un gruppo che nulla ha a che fare con la nostra idea di sport.A Maiori abbiamo ospitato tante tifoserie, anche più nutrite, ma, tranne che per i sani sfottó che ci possono essere, non si è mai arrivati a ció. Il nostro impegno non è solo verso l’obiettivo, ma anche a far sì che le persone che vengano allo stadio possano vivere una giornata di sport, che si vinca o che si perda, e questo è lontano anni luce con la nostra visione del calcio.  

LA SOCIETÀ

FC COSTA D'AMALFI

La Redazione