Turris, tre punti d'oro col Manfredonia. La decide Liccardi

Foto Turris, Tifosi
Foto Turris, Tifosi

TORRE DEL GRECO (NA). Buona la prima del 2018 per la Turris di Carannante, dopo l'intenso lavoro psicofisico svolto durante le festività natalizie i corallini sono scesi in campo nel weekend contro il Manfredonia, in un vero e proprio scontro salvezza, ottenendo una bella vittoria in rimonta ed evidenziando segnali confortanti in vista del prosieguo della stagione. 

VANTAGGIO OSPITE, INCERTO D'INVERNO - Le due squadre si sono affrontate con moduli speculari, 4-3-3 per entrambe, ma la partenza è stata subito in salita per i padroni di casa visto che il Manfredonia è passato in vantaggio dopo soli 6' con La Forgia che approfittava di un'uscita incerta dell'estremo difensore corallino. La reazione della Turris era affidata a Liccardi, azione in verticale con l'attaccante che controllava un buon pallone sul filo del fuorigioco ed in diagonale calciava sull'esterno della rete.

LA TURRIS CI CREDE, MA NON BASTA - Il Manfredonia non restava a guardare ed al 20' con Martino sfiorava il raddoppio, conclusione dai venti metri che trovava un reattivo D'Inverno a deviare in calcio d'angolo. Doppia chance per i corallini, Romano ci provava prima su punizione e poi con una conclusione dalla distanza che terminava di poco a lato. Al 26' palla gol nitida per la Turris, cross di Piacente e stacco di testa di Improta ma l'estremo difensore ospite respingeva prontamente, sulla ribattuta offside di Liccardi. Appena un giro di lancette, lancio dalle retrovie per la Turris e colpo di testa vincente di Liccardi ma la traversa negava la gioia del gol all'attaccante corallino. I padroni di casa chiudevano la prima frazione in attacco ma gli ospiti chiudevano ogni varco facendo densità in mediana e chiudendo dunque in vantaggio i primi 45'. 

CAMBI DECISIVI, GEMMA GUARRACINO - Inizio di ripresa aggressivo della Turris, primi cambi per Carannante e Baratto, al 55' era però il Manfredonia a sfiorare il gol con un'incertezza di D'Inverno che per poco non costava il raddoppio ospite, annullata la segnatura per un fallo in attacco. Tra il 59' ed il 61' doppia occasione per i corallini, prima Improta da fuori impegnava il portiere avversario poi Roghi su assist di Guarracino mandava clamorosamente a lato da ottima posizione. Al 69' il meritato pareggio dei padroni di casa, sponda di Liccardi per l'accorrente Guarracino che con un gran tiro al volo ribadiva in rete di potenza. Il pari galvanizzava i corallini che al 72' sfioravano il raddoppio, Liccardi su cross di Piacente trovava un intervento provvidenziale di Simone col ginocchio. Col passare dei minuti il Manfredonia arretrava il proprio baricentro mentre la Turris si riversava nella metà campo avversaria, forte di una serie di sostituzioni che rendevano lo scacchiere tattico corallino iper-offensivo. All'80' occasionissima per i padroni di casa, Roghi raccoglieva dal limite e con un tiro velenoso chiamava Simone alla deviazione in calcio d'angolo. 

ROSSO JOOF, LICCARDI LA PORTA A CASA - All'83' battibecco in campo, i calciatori del Manfredonia accusavano i corallini di non aver fermato il gioco con un calciatore a terra, nell'occasione rosso all'ex Joof (per doppia ammonizione ndr) ed ammonizioni per Roghi e Liccardi. Con l'uomo in più la Turris accentuava il proprio forcing offensivo, all'86' Roghi scattava sulla fascia e serviva a centro area un bel pallone ma l'arbitro ravvisava un tocco di mano e consegnava a Liccardi la palla giusta per il sorpasso decisivo. Dal dischetto il bomber della Turris non falliva, portiere spiazzato e Liguori in festa. Nei sei minuti di recupero concessi succedeva poco o nulla, al fischio finale grande soddisfazione tra le fila coralline per una vittoria in rimonta fondamentale in ottica salvezza.

TURRIS - MANFREDONIA   2-1

TURRIS: D'Inverno, Esempio (33'st Borriello), Piacente, Romano (14'st Guarracino), Caso, Guastamacchia, Improta (40'st Liberti), Visciano, Liccardi (45'st Follera), Roghi, Greco (1'st Valentino). A disposizione: Testa, Migliaccio, Brogna, Pontillo. Allenatore: Carannante.

MANFREDONIA: Simone, Falco (7'st Russo), Vatiero, Martino (40'st Quitadamo), Mazzei, De Giosa, Romito, Joof, Amendola (18'st Tristano), La Porta, La Forgia. A disposizione: Grasso, Rinaldi, Kebbeh, Stoppello, Brigida, Genchi. Allenatore: Baratto.

ARBITRO: Marco Tedesco di Pisa.

AMMONITI: Martino, Joof, Amendola (M); Romano, Roghi, Liccardi (T).

ESPULSI: Joof (M) all'83' per doppia ammonizione.

MARCATORI: 6' La Forgia (M); 69' Guarracino, 86' rig. Liccardi (T).

NOTE: circa 700 spettatori.

Luigi Langellotti