Napoli-Machach fino al 2022. De Laurentiis fa il punto sul mercato

Foto SSC Napoli, Machach
Foto SSC Napoli, Machach

NAPOLI. Nella serata di ieri il Napoli ha accolto finalmente Zinedine Machach, il giovane centrocampista classe '96 ex Tolosa si è legato agli azzurri fino al 2022. Dopo aver effettuato in mattinata le visite mediche di rito presso Villa Stuart, il francese è stato accolto dal Presidente Aurelio De Laurentiis negli uffici della Filmauro dove ha messo nero su bianco sul contratto di quattro anni e mezzo che lo legherà al Napoli.

Nel frattempo il patron azzurro Martedì ha fatto visita a Maurizio Sarri in quel di Figline Valdarno, oltre agli auguri per il cinquantanovesimo compleanno del proprio tecnico si è intrattenuto con quest'ultimo e verosimilmente si è parlato di mercato e futuro insieme. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss lo stesso De Laurentiis ha trattato i temi "caldi" del momento: "Ci siamo intrattenuti per circa sei ore, c'era armonia e poi Figline è un posto fantastico, il Napoli poi deve pensare anche al domani. Machach? E' un acquisto in prospettiva scelto da Giuntoli e con lui arriveranno altri giovani ma non bisogna esaltarsi troppo quando si acquista un calciatore perchè spesso si fanno anche errori. Deulofeu e Verdi? Sarri è il finalizzatore delle nostre decisioni, dovrà dirci lui quanto questi innesti possano fare al caso nostro fin da subito evitando mesi d'adattamento prima di poter giocare. Chiaro che poi spetterà a me trovare l'accordo col club e con il calciatore ma posso dirvi con certezza che sarà quasi impossibile portare pezzi da novanta al Napoli nel mercato di Gennaio. In estate invece credo che qualcosa cambierà e ci saranno novità. Inglese? Non escludiamo nulla, potrebbe addirittura recuperare prima Ghoulam e poi Milik, questo poi potrà incidere anche sul nostro mercato". 

La Redazione