Juve Stabia-Virtus Francavilla 4-3, vespe alla fase playoff nazionale

Juve Stabia
Juve Stabia

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA). Secondo turno playoff allo stadio "Romeo Menti", la Juve Stabia dei mister Ferrara e Caserta ospita la Virtus Francavilla di D'Agostino, che nel primo turno della fase post campionato ha eliminato il Monopoli. In campionato le vespe hanno concluso il proprio percorso al quarto posto, a ridosso delle "big" Lecce, Catania e Trapani, risultato più che soddisfacente per il giovane gruppo gialloblé. In campionato entrambe le sfide contro i virtussini si sono concluse con un nulla di fatto, la prima al Menti amara per le vespe col gol di Simeri al termine della prima frazione "annullato" dall'autorete di Bachini nella ripresa, al ritorno gara rinviata sullo zero a zero per condizioni meteo avverse ma il risultato non subiva modifiche neppure nel successivo recupero. Per il Francavilla nona posizione in campionato e qualificazione ai playoff giunta grazie alla pesante penalizzazione inflitta a Siracusa e Matera, rispettivamente -10 e -13 in classifica.

VESPE MICIDIALI, UNO-DUE MELARA-CANOTTO - Partenza veemente dei padroni di casa, che al 2' su calcio piazzato dalla sinistra battuto da Crialese passano in vantaggio con un perfetto colpo di testa di Melara. La rete galvanizza le vespe che mostrano grande qualità e sicurezza nel palleggio sfiorando il raddoppio pochi minuti più tardi con una bella azione in contropiede sulla destra finalizzata male Simeri. Il Francavilla prova a rendersi pericoloso ed al 7' grazie ad un disimpegno errato della mediana di casa Madonia d'un soffio non raggiunge il pallone in area, provvidenziale l'uscita di piede dell'estremo difensore Branduani. Al 10' grande azione in contropiede delle vespe, Canotto si incunea centralmente e con un tiro secco e preciso dal limite dell'area infila la palla nell'angolino basso alla destra di Albertazzi per il raddoppio della Juve Stabia. Uno-due mortifero degli uomini di Ferrara e Caserta, gli ospiti faticano ad imbastire azioni pericolose, tra i più intraprendenti Albertini e Partipilo.

PARTIPILO SHOW, GARA RIAPERTA - Al 20' grande occasione per i virtussini, dopo qualche tiro velleitario dalla distanza arriva una chance grazie ad uno scatenato Partipilo, l'undici ospite si beve il proprio diretto avversario ed in area da posizione ravvicinata trova un prodigioso intervento di Redolfi che devia in angolo un pallone che probabilmente sarebbe finito all'incrocio dei pali. Pochi minuti ed ancora Partipilo pericoloso sulla destra, stavolta l'attaccante riapre la partita, grande azione personale in area di rigore e dopo aver saltato due avversari come birilli la piazza nell'angolino basso alla sinistra di Branduani, immobile nell'occasione.

OSPITI VICINI AL PARI, CANOTTO SFIORA IL TRIS - Col passare dei minuti il Francavilla conquista metri di campo e le vespe, arrembanti nei primi 15' di gara, diventano improvvisamente timorose e lasciano troppo il pallino del gioco in mano agli avversari che si fanno sempre più minacciosi. Al 36' azione pericolosa degli ospiti, sulla sinistra si inserisce Madonia che mette un pallone pericolosissimo in area di rigore, la sfera attraversa tutta l'area di rigore ma non trova nessuna deviazione, vespe in affanno. Al 38' la replica dei padroni di casa, Canotto show sulla linea di fondo, salta due avversari e da posizione defilata impegna Albertazzi che para a terra. I virtussini trascinati da Partipilo si rendono nuovamente pericolosi al 42' con un bellisimo filtrante del numero undici che pesca un compagno dinanzi a Branduani, il numero uno delle vespe in uscita blocca tutto. Senza accreditare alcun minuto di recupero il direttore di gara fischia la fine della prima frazione, ottima partenza delle vespe che si portano sul due a zero grazie alle reti di Melara e Canotto, poi gli ospiti vengono fuori alla distanza e sfiorano addirittura il pareggio dopo aver accorciato le distanze con uno scatenato Partipilo.

RITMI ALTI, OCCASIONI A RIPETIZIONE - Ripresa al via senza cambi, ospiti che proseguono sulla falsariga della seconda parte della prima frazione, prima occasione dopo pochi minuti con un cross deviato facile preda di Branduani. Replica delle vespe un giro di lancette più tardi, contropiede imbastito da Mastalli che serve Viola sulla sinistra, il centrocampista con un tiro secco e preciso appena dentro l'area di rigore impegna Albertazzi che blocca a terra. Al 51' scatenato Melara, il trentuno delle vespe si incunea tra due avversari e nell'area piccola calcia di potenza trovando la pronta risposta dell'estremo difensore ospite. Primi minuti decisamente vivaci, passano appena 60'' ed i virtussini replicano con Partipilo che a pochi passi da Branduani calci d'un soffio a lato, nell'occasione decisamente poco attenta la retroguardia di casa. Al 56' colossale palla gol per le vespe, in contropiede Simeri scatta verso la porta ed a tu per tu col portiere prova a piazzarla nell'angolino alto alla sinistra di Albertazzi, palla alta. Vespe più propositive, al 59' bella azione del neo entrato Strefezza che con un tiro secco e preciso da fuori area impegna l'estremo difensore avversario che devia in calcio d'angolo. Replica un minuto più tardi Partipilo, tiro a giro dal limite che si spegne di poco a lato alla destra di Branduani. Al 62' esce Melara, standing ovation del Menti per l'autore del gol dell'uno a zero delle vespe.

TRIS JUVE POI LA RIMONTA VIRTUSSINA - Col passare dei minuti il ritmo inevitabilmente cala, primi cambi, al 68' ci prova Lugo Martinez con un tiro potente dalla distanza ma Branduani blocca a terra. Al 72' le vespe calano il tris, errore della Virtus Francavilla su azione di rimessa, recupera palla la Juve Stabia con Berardi che dal limite dell'area col sinistro non lascia scampo ad Albertazzi. Neppure il tempo di metabolizzare il tris che al 77' la Virtus Francavilla accorcia le distanze, errore delle difesa gialloblè con Partipilo che nel cuore dell'area di rigore non perdona e di potenza batte Branduani da due passi. Vespe che sbandano paurosamente ed all'84' in maniera fortunosa gli ospiti trovano il gol del pareggio con un tiro cross di Prestia che sorprende l'estremo difensore dei padroni di casa.

LA DEDICE PAPONI - Nel momento di maggiore difficoltà le vespe trovano il gol del quattro a tre, azione insistita di Strefezza che serve in verticale Paponi, il dieci gialloblé salta il portiere e deposita in rete a porta sguarnita. Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine di una gara per cuori forti, attacchi protagonisti contro due difese decisamente ballerine, la Juve Stabia accede alla fase playoff nazionale ora si attende il sorteggio per scoprire l'avversaria.

Juve Stabia - Virtus Francavilla 4-3

Juve Stabia: Branduani, Nava (74' Calò), Redolfi, Allievi, Crialese, Vicente (75' Paponi), Viola, Mastalli, Canotto (55' Strefezza), Melara (62' Berardi), Simeri (74' Franchini). A disposizione: Bacci, Dentice, Gaye, Matute, Zarcone, D'Auria, Sorrentino. Allenatori: Ferrara e Caserta.

Virtus Francavilla: Albertazzi, Pino, Prestia, Agostinone, Albertini, Lugo Martinez, Monaco, Di Nicola (75' Anastasi), Madonia, Parigi, Partipilo. A disposizione: Saloni, De Toma, Sbampato, Demoleon, Biason, D'Amicis, Arfaoui, Rossetti, Sicurella, Mastropietro, Scarafile. Allenatore: D'Agostino.

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza

Assistenti: Nicola Badoer di Castelfranco Veneto e Matteo Michieli di Padova

Quarto uomo: Eduart Pashuku di Albano Laziale

Angoli: 3-8

Ammoniti: Partipilo, Pino, Lugo Martinez (V); Redolfi (J)

Marcatori: 2' Melara, 10' Canotto, 72' Berardi, 88' Paponi (J); 23' e 77' Partipilo, 84' Prestia (V)

Note: Clima umido per la forte pioggia caduta su Castellammare di Stabia in mattinata, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori paganti 2488 per un incasso complessivo di 22178,00 Euro. Recupero: 0'pt, 3'st.

Luigi Langellotti