D'Agostino: "Con la Juve Stabia la gara più bella, onore ai ragazzi"

D'Agostino, Virtus Francavilla
D'Agostino, Virtus Francavilla

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA). Juve Stabia alla fase playoff nazionale, al Romeo Menti le vespe hanno superato una combattiva Virtus Francavilla che si è arresa soltanto a due minuti dal termine, quando i padroni di casa hanno siglato il gol del definitivo quattro a tre con Paponi. Al termine della gara il tecnico degli ospiti, Gaetano D'Agostino, ha analizzato la prestazione della sua squadra: "Ho visto tante partite in Serie C e credo che questa sia stata la più bella in assoluto perché c'era in palio il passaggio del turno, la Juve Stabia ha fatto un grandissimo campionato il Francavilla idem, potevano giocare timorose le due squadre ed invece ci sono stati sette gol e quindi credo sia stata una partita spettacolare giocata a viso aperto da entrambe".

Il due a zero poteva chiudere i giochi già dopo 10' ed invece il Francavilla è venuto fuori alla distanza: "Abbiamo riagguantato la gara giocando a calcio, nel finale poi la troppa foga ci ha condannato ma usciamo dal campo orgogliosi d'aver portato in alto questi colori. Secondo me il due a zero è stato il là per vedere una partita aperta e spettacolare, la mia squadra ha dimostrato carattere e non si è abbattuta, su questo campo e con questi avversari poteva finire in goleada ed invece siamo stati bravi a riaprirla giocando a calcio, proponendo un grande calcio".

Merito anche agli avversari, spiace per gli errori dei singoli: "Quando una squadra riesce ad esprimere un grande calcio dipende anche dal fatto che gli avversari non sono tutti rintanati dietro, la Juve Stabia ti consente di giocare, da allenatore c'è rammarico per la sconfitta ma era da parecchio tempo che non vedevo una partita giocata con così tanta qualità da entrambe le squadre. Un allenatore quando prepara una partita si augura di vedere determinate cose in campo ed io oggi le ho viste, l'unico rammarico è aver preso gol soltanto su errori tecnici dei singoli, spiace perché sapevamo che bisognava abbassare la percentuale di errori perché in caso contrario la Juve Stabia c'avrebbe fatto male".

Onore ai suoi ragazzi, ora le meritate vacanze: "Nell'arco di tutto l'anno non posso che essere orgoglioso dei ragazzi, abbiamo recuperato una gara stasera da grande squadra, sotto due a zero l'abbiamo riaperta e poi sul tre a uno non abbiamo mollato ed è arrivato il pareggio a sei minuti dalla fine, se non avesse trovato il quarto la Juve Stabia io credo che nei minuti di recupero un pò d'ansia l'avremmo messa ai nostri avversari ed infatti ho notato un leggero silenzio. Colgo l'occasione per fare i complimenti alla Juve Stabia, ho visto un bell'ambiente, una bella partita, e siamo stati accolti al meglio. Futuro? Ora vado a casa, non vedo la mia famiglia da due mesi, mi godrò il tempo con loro e poi valuterò cosa fare".

Luigi Langellotti