Città di Sant'Agata, Paratore: "Afragolese blasonata ma siamo pronti"

Paratore, Sant'Agata
Paratore, Sant'Agata

SANT'AGATA DI MILITELLO (ME). Nel prossimo weekend sfida d'andata della fase nazionale playoff d'Eccellenza, i siciliani del Città di Sant'Agata sfideranno i partenopei dell'Afragolese. Il Presidente dei peloritani, Bernardo Paratore, ha presentato la sfida con i rossoblu: "Per noi al momento è la partita più importante dell'anno, una sfida che corona un'annata condotta in maniera grandiosa ma che speravamo di concludere con la vittoria diretta del campionato, non ci siamo riusciti e va dato il giusto merito ai nostri rivali del Città di Messina ma ora siamo pronti ad un'altra battaglia calcistica".

Sull'Afragolese: "Sbarchiamo in campo nazionale, affronteremo una squadra con un blasone eccellente, una società che ha grande esperienza della categoria ed avrà sicuramente disputato campionati ancor più importanti. Una squadra solida che assieme al Savoia ha dominato il campionato, sarà difficile batterli ma ci proveremo con tutte le nostre forze".

La prima in casa, fortuna o sfortuna poco importa: "Certo poteva essere più favorevole il sorteggio però poi se ripenso a quanto accaduto in Coppa, lì abbiamo sempre giocato la prima in casa e la seconda fuori, ci è andata sempre bene e speriamo di proseguire con questo trend".

Squadra carica per la sfida: "I ragazzi stanno lavorando bene e sono davvero carichi, questa settimana di pausa ha fatto sicuramente bene, il mister ha recuperato tutti i calciatori ad eccezione dello squalificato Cicirello". 

Probabile sold out allo stadio: "Speriamo, tutti se lo augurano, anche perchè il nostro pubblico è decisamente il 12° uomo in campo. Non vediamo l'ora di sfidare l'Afragolese e rivedere tutti i santagatesi all'Enzo Vasi di Piraino". 

Luigi Langellotti