L.Casalnuovo, basta un pari per la finale playoff: Arzanese eliminata - I AM CALCIO NAPOLI

L.Casalnuovo, basta un pari per la finale playoff: Arzanese eliminata

Foto Arzanese, vs L.Casalnuovo
Foto Arzanese, vs L.Casalnuovo
NapoliTerza Categoria Girone A

CASALNUOVO (NA). Due tempi supplementari per definire l'altra semifinalista dei playoff di Terza Categoria napoletana girone A, tra Libertas Casalnuovo ed Arzanese gara piacevole e ricca di contenuti tecnici ed emozioni. Una lunga maratona in campo tra due squadre che volevano fortemente la finalissima col Villaricca, una sfida avvincente fino alla fine con una buona cornice di pubblico a sostenere i ragazzi in campo. 

LE FORMAZIONI - I due mister si schieravano con moduli speculari, un 4-3-3 che durante il campionato ha regalato soddisfazioni ad entrambe le squadre. Per i padroni di casa Santangelo tra i pali, da destra verso sinistra linea difensiva composta da Galati, Iaccarino, Evangelista e Camerlingo, mediana con Iafulli, Mascolo e Iossa, infine il reparto avanzato composto da D'Angelo, Galano e Belfiore. Per l'Arzanese invece Peruggio a difendere la porta, linea difensiva composta da De Caro, Piscopo, Iodice e Santoro, centrocampo a tre con Bianco, Piciocchi e Maisto, chiude l'attacco con Nasti, Saviano e Salemme.

GALANO GOL, VANTAGGIO LIBERTAS - Squadre che si conoscevano bene, i due scontri in campionato avevano mostrato un certo equilibrio di valori con una vittoria a testa per due reti ad una, la Libertas si affidava al giro palla e puntava molto sulle corsie esterne per consegnare a Galano quanti più palloni possibili da mettere in rete, mentre l'Arzanese aveva in Piciocchi il proprio faro ad innescare la velocità di Nasti e Saviano o ad indovinare i tagli giusti per gli inserimenti del sempre insidioso Salemme. Primi 30' senza particolari sussulti, ad avere la meglio le rispettive difese, poi al 38' primo episodio decisivo con i casalnuovesi che passavano in vantaggio. Recupero palla di D'Angelo che serviva Galano, dal limite dell'area conclusione in acrobazia e palla in rete con Peruggio che intuiva ma non riusciva ad evitare il vantaggio rossoblu. Si andava al riposo col minimo scarto in favore dei padroni di casa.

PARI ARZANESE IN EXTREMIS - La ripresa iniziava con gli ospiti all'attacco alla ricerca del pareggio, primi 25' di grande difficoltà per la Libertas che si salvava in ben tre circostanze. Prima Saviano peccava di egoismo e cercava la soluzione spettacolare con un pallonetto che non impensieriva Santangelo, poi ancora il nove biancoceleste sbagliava la rifinitura per Nasti favorendo l'uscita dell'estremo difensore di casa, infine Maisto dopo essersi liberato del proprio marcatore calciava sopra la traversa da buona posizione. Col passare dei minuti i casalnuovesi riuscivano a riprendere in mano il pallino del gioco, il caldo e la fatica però si facevano sentire e dunque arrivavano i primi cambi. Quando ormai sembrava volgere verso la fine, la gara subiva l'ennesimo scossone ed al 90' sugli sviluppi di un calcio d'angolo arriva il pareggio di Piscopo, rilancio difettoso e da fuori area il difensore con un gran tiro superava Santangelo. Tanta stanchezza e crampi in campo, anche il direttore di gara costretto ad uno stop per recuperare energie. Si andava ai tempi supplementari.

BIS GALANO, PARI AMARO PER L'ARZANESE - Nell'extratime partenza veemente dei padroni di casa che al 95' si riportavano in vantaggio grazie ad un errore della difesa biancoceleste, lancio di Evangelista e buco difensivo di Iodice che favoriva Galano, il bomber dei casalnuovesi dinanzi a Peruggio non falliva l'occasione scavalcando il portiere con un morbido pallonetto. La rete sembrava ormai giunta ai titoli di coda, il primo tempo supplementare si chiudeva con la Libertas avanti due a uno. La gara riprende ed al 107' gli ospiti restavano in dieci per un rosso comminato a Iodice, reo d'aver proferito frasi irriguardose nei confronti del direttore di gara. In vantaggio e con l'uomo in più la Libertas provava a chiudere la contesa ma Stasio dinanzi a Peruggio falliva una clamorosa palla gol. Al 118' con grande orgoglio e scaltrezza l'Arzanese riequilibrava le sorti della gara, palla rimessa in gioco da posizione diversa rispetto al punto dove era stato fermato il gioco, Petreto raccoglieva la sfera e dopo una bella azione personale superava Santangelo con un destro dal limite dell'area di rigore. 

VERSO LA FINALE - Ultimi istanti di gara in cui prevaleva la stanchezza, al fischio finale grande festa per i casalnuovesi che accedevano alla finale grazie al miglior piazzamento in campionato, una sfida avvincente tra due squadre che avrebbero meritato la finalissima. Complimenti ad entrambe e grande fairplay a fine gara, l'Arzanese ha pagato a caro prezzo la giovane età della propria rosa ma il futuro è suo grazie a calciatori fuori categoria come Salemme. Per i casalnuovesi discorso differente, l'esperienza alla lunga ha fatto la differenza, una stagione esemplare per i ragazzi di mister D'Ambrosio che ora sognano il grande colpo nella finalissima contro il Villaricca.

QUI IL TABELLINO

La Redazione

Terza Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche