Calciomercato LIVE

Nola in Serie D. Presidente De Lucia tra obiettivi, mercato e stadio

Foto Tulino, De Lucia
Foto Tulino, De Lucia

NOLA (NA). Questa sera la S.S. Nola 1925 presso Piazza Duomo ha presentato i propri programmi per la stagione sportiva 2018/19, presente l'intero direttivo col Presidente De Lucia in testa, definite alcune importanti novità sia per quanto riguarda la categoria in cui si cimenteranno i ragazzi di mister Liquidato che per i primi acquisti che andranno a rafforzare la rosa. 

A margine di tale evento, il numero uno bianconero, ai nostri microfoni ha analizzato a 360° il futuro della società: "Questa sera abbiamo dato l'ufficialità circa la partecipazione al prossimo campionato di Serie D, mancano gli ultimi dettagli che risolveremo mercoledì ma si tratta di una semplice formalità, è ormai tutto definito. - ammette De Lucia - Abbiamo deciso di fare questo regalo a noi ed alla città, si è presentata l'occasione di anticipare i nostri programmi e l'abbiamo colta al volo, adesso ovviamente c'è grande trepidazione perchè andremo incontro ad un campionato importante che vogliamo programmare nei minimi dettagli. Vogliamo raggiungere quanto prima l'obiettivo stagionale, stiamo lavorando in tal senso già da qualche giorno ed ora che c'è l'ufficialità della Serie D lavoriamo anche con maggiore serenità".

Guida tecnica e primi acquisti del nuovo corso bianconero: "Il mister è confermatissimo e questa sera è intervenuto anche sul palco, si riparte da lui nella prossima stagione. Mercato? Avevamo già definito alcuni acquisti per fare un campionato d'Eccellenza importante, abbiamo preso Colarusso e Pepe dal Cervinara ma altri colpi li ufficializzeremo nei prossimi giorni, alla luce della partecipazione in Serie D sia noi che i ragazzi stiamo valutando il da farsi".

Torna la Serie D a Nola, un primo passo importante ma servirà il massimo supporto da parte dei tifosi e dell'amministrazione comunale: "Ribadisco quanto detto stasera, in primis è stato bello vedere tutta questa gente perchè il Lunedì dopo la festa non è mai facile attirare così tante persone, a noi serve una mano soprattutto a livello di calore e vicinanza alla squadra. Ora c'è un progetto serio quindi al di là della retorica davvero abbiamo bisogno dei nostri tifosi, stiamo facendo tanti sacrifici e basti pensare che negli ultimi anni a Nola eravamo abituati a venderli i titoli invece stavolta siamo stati noi ad acquistarne uno, questo ci rende fieri e spero che la piazza abbia capito tutto questo".

Infine chiosa sullo stadio: "Stiamo valutando assieme al Comune la situazione dello Sporting Club, ad oggi c'è una situazione che non ci permette di fare tantissime cose ma abbiamo un discorso aperto con l'amministrazione, ci stanno ascoltando e stiamo cercando di accontentare un pò tutte le parti per far sì che anche il Nola abbia uno stadio decente per tentare magari uno step successivo in futuro.

Con la Federazione credo non ci dovrebbero essere problemi nell'ottenere la deroga per un anno per giocare allo Sporting Club ma stiamo valutando anche soluzioni alternative in caso di esito negativo, non sappiamo ancora il girone in cui giocheremo però sicuramente dobbiamo tener conto di una maggiore affluenza di tifosi sia di casa che ospiti, al momento non ci sono le condizioni per accontentare determinate squadre che in trasferta magari sono seguite da un migliaio di tifosi".

Luigi Langellotti