Quarto, Buonincontro: "Vincere è l'obiettivo comune, qui grazie a..."

Andrea Buonincontro DG del Quarto
Andrea Buonincontro DG del Quarto

QUARTO (NA). Al lavoro anche di domenica per mettere a segno qualche buon colpo e chiudere la rosa del Quarto, il diggì Andrea Buonincontro ci tiene subito a sottolineare che, pur essendo la sua la figura professionale che dirige una compagine sportiva, decidendone gli assetti, le strategie e gli obiettivi, il tutto sta avvenendo con la guida esperta del diesse Di Criscio che, con la sua esperienza nel mondo del calcio, gli fa da tutor in questa nuova avventura.

Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta del Presidente Sarnataro?

"Conosco il Presidente da un po' e al di là dell'amicizia che ci lega sono state la mia passione per il calcio, ma soprattutto l'interesse per la mia città a convincermi".

Hai ben chiari i tuoi compiti, qual è il tuo raggio d'azione?

"È la prima volta che ricopro questo ruolo, ma sono supportato da uno staff dirigenziale di altissimo livello. Non esito a chiedere consigli a chi ha più esperienza di me sia nel mondo del calcio come Di Criscio e il mister Longobardi sia in quello delle strutture societarie come Velotti. Seguirò da vicino la Juniores della quale sono stato, in passato, allenatore, anche perché al loro mister, Salvatore Tagliaferri, sono legato da una profonda e fraterna amicizia".

Andrea che tipologia di giocatore hai in mente per il Quarto?

"I tifosi si aspettano molto da questa "rinata" squadra. Mi sento di dire ai tifosi di stare tranquilli, il nostro obiettivo è di trovare figure che credano nel nostro progetto e che sudino la maglia. Io mi aspetto di incontrare ottime persone prima che bravi calciatori, ma il mio obiettivo, che immagino venga condiviso da tutti è sicuramente vincere".

Graziella Tetta

Leggi altre notizie:QUARTO