Afro-Napoli United: ufficiale la separazione con mister Ambrosino - I AM CALCIO NAPOLI

Afro-Napoli United: ufficiale la separazione con mister Ambrosino

Afro Napoli
Afro Napoli
NapoliEccellenza Girone A

Tramite la pagina social ufficiale l'Afro Napoli ha comunicato la separazione con mister Ambrosino.

"Abbiamo interrotto in queste ore il rapporto con l'allenatore della prima squadra Salvatore Ambrosino. Al mister va tutto il nostro ringraziamento per la professionalità cristallina e l'eccellente lavoro svolto durante la sua permanenza alla guida dell'Afro-Napoli.

Lo sostituirà l'attuale allenatore della Juniores Salvatore Fasano, che continuerà comunque a occuparsi anche della formazione giovanile che sta stravincendo il campionato di categoria.

La decisione è in linea con la svolta che abbiamo impresso alla politica societaria a partire dalla scorsa estate e confermata dal mercato invernale. Non è stato facile rinunciare a calciatori di livello superiore come Babù, Dodò, Sogno, Marigliano, Faella. Non è facile privarci di mister Ambrosino. Ma il progetto è quello che ci sta come sempre più a cuore.

Le finalità sociali e di integrazione, l'attenzione verso le squadre giovanili e i rapporti con le scuole calcio affiliate, restano i nostri valori principali e perciò riteniamo corretto assegnare loro la massima priorità.

L'interruzione del rapporto con mister Ambrosino è perciò frutto della volontà di accelerare la transizione verso una nuova fase in cui ci avvarremmo con più determinazione di risorse interne, valorizzando tanto i giocatori più promettenti delle giovanili che le risorse tecniche che abbiamo allevato in questi anni.

Sarebbe stato riduttivo con queste premesse affidarci ancora a un tecnico vincente e di categoria superiore come Salvatore Ambrosino, al quale va comunque il nostro ringraziamento e l'augurio di un rapido ritorno in panchina.

Siamo certi che non tarderà ad arrivare, in virtù del suo essere considerato a pieno e legittimo titolo uno degli allenatori di punta del calcio campano."

La Redazione