Palmese, saluta il ds Stiletti: "Questa piazza merita altre categorie" - I AM CALCIO NAPOLI

Palmese, saluta il ds Stiletti: "Questa piazza merita altre categorie"

Stiletti
Stiletti
NapoliEccellenza Girone B

Arriva il momento dei saluti in casa Palmese. Ieri la società rossonera ha comunicato l’azzeramento di tutte le cariche societarie, iniziando una riorganizzazione in vista della prossima stagione. Il diesse Orlando Stiletti non farà più parte del club palmese, col quale ha concluso il Girone B di Eccellenza al secondo posto, al termine di una cavalcata che ha esaltato la piazza rossonera, da tempo lontana dai piani alti della classifica. “Dal momento in cui il presidente della Palmese - spiega l’ormai ex dirigente rossonero - ha azzerato le cariche societarie, prendo atto della decisione del patron rossonero e mi preme ricordare il cammino percorso insieme durante questa stagione anomala per certi versi, ma che ha visto la gloriosa Palmese, dopo circa 25 anni, frequentare i piani alti della classifica. Merito dello staff, del mister, dei ragazzi, del lavoro mio e di tutti quelli che hanno fatto sì che ritornare l’entusiasmo in una piazza importante come Palma Campania. Un risultato giunto grazie all’armonia che abbiamo portato in società e in città, ricevendo una grande risposta da parte dei tifosi. Avere 5 o 6 gruppi ultras in Eccellenza non è cosa da tutti. Voglio ringraziare loro per primi, perché ci sono stati sempre vicino. La mia gratitudine va ad ognuno di loro, nessuno escluso. Non dimenticherò mai il modo in cui mi sono stati vicino, quando mi contattavano, mi spronavano a non mollare dopo le sconfitte e mi coccolavano dopo le vittorie. Gli sportivi di Palma mi hanno trattato come uno di loro, come un palmese ed a loro voglio augurare le migliori fortune, perché le meritano tutte. Palma Campania non merita campionati anonimi ma ben altre categorie e gli auguro di vero cuore di poterle raggiungere”.

Non potevano mancare i saluti alla proprietà ed ai suoi compagni di avventura: “Ringrazio il presidente Ciccone, il direttore generale Giugliano e tutti i dirigenti: Prevete, i cugini Cassese, Perrella, il segretario Trocchia, il magazziniere Grandi e spero di non aver dimenticato nessuno, perché mi è stato dato l’onore di aver fatto calcio a Palma Campania. Auguro anche a loro le migliori fortune calcistiche”. 

Sul suo futuro, Stiletti sembra avere le idee chiare e qualche contatto già in essere: “Ora aspettiamo qualche chiamata, anche se qualcosa già c’è stata. Forse già la settimana prossima o entro fine mese riusciremo a concludere. A Palma hanno fatto delle scelte ed è giusto che ci salutiamo con immutata stima e affetto”.

A cura di Vincenzo Tanzillo

Daniele Luciano