Il "nuovo" Nola parte forte: battuto il Molfetta - I AM CALCIO NAPOLI

Il "nuovo" Nola parte forte: battuto il Molfetta

Serie D
Serie D
NapoliSerie D Girone H

Il nuovo Nola targato Luigi Nappi vince subito in casa. Allo Sporting Club i bianconeri del neo presidente, guidati da Antonio De Stefano, trovano la vittoria contro i pugliesi del Molfetta per 2-0. Mister De Stefano, che a fine gara avrà anche modo di ringraziare in tv mister Alfonso De Lucia per il progetto tecnico lasciatogli in eredità, conferma la formazione delle ultime gare.

Partono forte gli ospiti premendo sull'acceleratore e costringendo il Nola a restare basso. Dopo 15' di gioco e poche azioni pericolose del Molfetta, il Nola però rialza la china e macina gioco trovando la prima occasione alla mezz'ora. Corbisiero raccoglie un rinvio maldestro dell'estremo difensore Viola e tira ma viene stoppato in corner, dal calcio d'angolo va Ruggiero che pesca Donnarumma, il suo colpo di testa è pericoloso ma impreciso. Al 44' occasionissima Nola: Corbisiero dribbla un paio di avversari e tira, Viola smanaccia a lato sui piedi di D'Angelo che cerca il tap-in vincente, la palla si stampa sul palo e arriva a Ruggiero che tira ma manca di poco la rete. La svolta della gara arriva 2' più tardi, in pieno recupero. Ancora Corbisiero protagonista: palla illuminante per Donnarumma in sovrapposizione che intercetta e viene atterrato in area di rigore, Figliolia si impossessa della palla e sigla il penalty dell'1-0. 

Nel secondo tempo, dopo appena 60 secondi di gioco, il Molfetta va vicinissimo al pareggio con Granado che viene innescato da Pozzebon in area piccola e tenta la via del gol, la sua conclusione però va di poco a lato. Il Nola risponde subito con capitan Acampora, abile a liberarsi in area di un avversario con eleganza e tirare, Viola però devia con i piedi. Al 60' Gjonaj tenta di pareggiare su punizione ma Cappa si allunga e spedisce la palla in angolo. 2' più tardi Corbisiero mette ancora paura alla difesa pugliese con un tiro rasoterra a incrociare, la palla lambisce il palo e va fuori. Al 71' il Nola trova finalmente il raddoppio: assist di Corbisiero per D'Angelo che stoppa, alza la testa e fa partire una conclusione imparabile per Viola. Il Molfetta accusa il colpo e rischia di capitolare definitivamente all'89': Cardone slalomeggia in area e serve una palla forte al centro, D'Angelo però manca di poco la palla e non riesce a siglare la sua doppietta di giornata. Dopo 4 minuti di recupero il triplice fischio concede ai bianconeri l'abbraccio caloroso dello Sporting per una vittoria che li riporta nuovamente fuori dai playout.

IL TABELLINO

Reti: Figliolia rig. 46' (N), D'Angelo 71' (N).

Nola 1925: Cappa, Togora, Sicignano, D'Orsi, Donnarumma, Acampora, Caliendo, Corbisiero, Ruggiero (75' Cardone), D'Angelo (89' Gaetano), Figliolia (82' Padulano). A disposizione: Morra, De Siena, Capuozzo A., Lambiase, Capuozzo E., Angeletti. Allenatore: Antonio De Stefano.

Molfetta Calcio: Viola, Panebianco, De Gol, Lobjanidze, Pizzutelli (46' Granado), Traore, Fedel, Turitto, Gjonaj, Pozzebon, Boccadamo. A disposizione: Rollo, Demoleon, Pinto, Legari, Sifanno, Nkey, Romio, Dubaz. Allenatore: Renato Bartoli. 

Arbitro: Marangone di Udine (assistenti Cozza di Paola e Tragni di Matera).

Note: ammoniti Donnarumma, Sicignano e D'Orsi per il Nola; ammoniti Pozzebon, De Gol, Panebianco e Traore per il Molfetta.

Ufficio stampa Nola

La Redazione